Salvini, ci nascondi qualcosa?Tempo di lettura stimato: 2 min.

0
174
©_ANGELO_TRANI

La migrazione è un’emergenza. Matteo Salvini affermava questo nella sua campagna elettorale, anzi, lo rimarcava spesso, fino a costruirci una vittoria. Oggi invece, stando alle sue affermazioni, Salvini non crede che sia un’emergenza. Come mai questo drastico cambiamento?

Fonti dei 5 Stelle hanno affermato che fu Salvini a scrivere nel contratto di governo che i migranti irregolari nel nostro territorio erano circa 500 mila, e che era necessario rimpatriarli tutti. Potremmo ritrovarci d’accordo con questa notizia, infatti il sistema di riconoscimento e rimpatrio di migranti non ha mai funzionato benissimo, almeno con i governi precedenti.Tuttavia, Salvini ha recentemente affermato che i migranti irregolari in Italia sono non più di 90 mila, una quantità nettamente minore rispetto a quella del 4 marzo 2018. Quindi, come ha fatto il Ministro degli Interni a ottenere così tanti rimpatri?
Forse non ci è riuscito veramente, infatti questo argomento è nato da una lettera inviata dal Ministro per lo sviluppo economico Di Maio al Presidente del Consiglio Conte, dove rimarcava il fatto che i rimpatri sono “al palo” e che 600 mila migranti irregolari hanno il permesso di restare in Italia. l’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) nel dicembre 2018 aveva stimato che i migranti irregolari in Italia erano 590 mila, 60 mila in più rispetto al 2017. Inoltre ha precisato che con il Decreto Sicurezza, sempre di Matteo Salvini, l’abolizione dei “permessi di soggiorno temporanei per esigenze di carattere umanitario” ha contribuito ad aumentare il numero di migranti irregolari di 5.822 unità solo fra gennaio e marzo 2019.
A detta di Villa (ISPI), pare che Salvini non stia più tenendo in considerazione il pregresso di immigrati irregolari in Italia già presenti nel 2018, che però ha ben messo in luce durante la sua campagna elettorale.

Possiamo definirla disinformazione o strumentalizzazione dei dati? Lasciamo a voi la risposta, tuttavia sembra evidente che di rimpatri se ne sono visti molto pochi rispetto agli annunci in campagna elettorale, anzi come i dati provano i migranti irregolari sono considerevolmente aumentati.
Se la migrazione non fosse più un’emergenza, a cosa si aggrapperebbe il leader della Lega?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.