Regno Unito: salta la maggioranza, e ora?Tempo di lettura stimato: 1 min.

0
97
Credits: skynews

Si fa sempre più in salita la battaglia del neonominato premier inglese Boris Johnson, che non può più nemmeno contare dei numeri in parlamento.

In mattinata é stato reso noto come il membro del parlamento, ex conservatore, Philip Lee abbia ufficializzato il suo passaggio al partito LiberalDemocratico, ora all’opposizione, creando di fatto la parità numerica in parlamento.
Lee, un forte oppositore della Brexit ed ex sottosegretario durante il Governo May, ha dichiarato in una nota come la sua decisione non provenga da sentimenti personali nei confronti del Primo Ministro, bensì dal suo senso del dovere nei confronti dei suoi elettori.

Questa è soltanto l’ultima delle tegole cadute sulla testa del governo, che é ora sotto il fuoco incrociato dell’Europa e dell’opposizione, quest’ultima inviperita dalla controversa decisione di Johnson di sospendere i lavori del parlamento per un mese tra settembre e ottobre.

E proprio contro questa decisione si scaglia il leader dei laburisti, Jeremy Corbyn, che accusa il governo di codardia, oltre che di mancato rispetto verso lo stato di diritto e la convenzione costituzionale britannica. E a proposito di Common Law, cosa prevede ora l’usanza parlamentare britannica?

Il Regno Unito non ha una delineata costituzione, i suoi processi istituzionali vengono gestiti da convenzioni sedimentate nei secoli di democrazia. Questa convenzione, detta appunto Common Law, gestisce i rapporti tra le istituzioni britanniche.

In questo caso, il governo non é obbligato a cadere. Dovrebbe farlo in caso di un voto di sfiducia (che non sembra essere molto probabile vista la situazione delicatissima del paese). É quindi probabile che l’opposizione utilizzerà il suo peso per dissuadere Johnson dal chiudere il parlamento, così da poter tentare fino all’ultimo di trovare una soluzione che eviti la “no-deal” Brexit, che si avvicina sempre di più, e di cui nessuno riesce a prevedere le conseguenze.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.