Fuori la versione anticipata del “Green New Deal” proposto dalla freshman Ocasio-CortezTempo di lettura stimato: 2 min.

0
190

La proposta

La nuova deputata Democratica Alexandria Ocasio-Cortez ha rivelato all’inizio della settimana i nuovi dettagli del cosiddetto “Green New Deal”, che intende introdurre nel giro di qualche giorno.

La Ocasio-Cortez ha cercato nel frattempo di generare consenso nel Congresso per sostenere la proposta che potrebbe arrivare a costare 7 miliardi di dollari.

Di che si tratta?

Il Green New Deal è un remake progressista e radicale del New Deal di Roosevelt, che dal 1933 al 1936 ha segnato la ripresa economica degli Stati Uniti, ai tempi ancora gravemente feriti dalla Grande Depressione del ’29.

E proprio come nel caso del New Deal la nuova proposta politica invoca una “mobilitazione nazionale, sociale e industriale su scala mai vista a partire da dopo la Seconda Guerra Mondiale”.

Ma qual è l’obiettivo della legge voluta dalla OC? Sicuramente, quello di dare un risvolto concreto a uno dei punti cardine dell’agenda politica della parlamentare, quello relativo ala salvaguardia ambientale e allo sviluppo sostenibile.

Inoltre, a detta di scienziati ed esperti di cambiamenti climatici, se non si inverte la tendenza entro 12 anni sarà impossibile prevenire o in alcuni casi curare i disastri ambientali, sicuramente forieri di ingenti perdite economiche.

Verso una società più green…

Dunque, laddove i moniti di coloro che hanno a cuore il rispetto dell’ambiente o di chi quantomeno possiede un minimo di lungimiranza non vengono ascoltati (Trump ha più volte pubblicamente negato il fatto che sia un corso un epocale cambiamento climatico), la Ocasio-Cortez e altri Democratici al suo seguito hanno stilato un progetto di legge che promuove una profonda trasformazione dell’economia statunitense. L’obiettivo è quello di arrivare ad un sistema produttivo basato interamente su fonti di energia rinnovabile, con zero emissioni di diossido di carbonio.

… O forse no

Inutile dire che le critiche si sono succedute senza soluzione di continuità, con il Presidente Trump che ha definito la faccenda “una burla”.

E a supporto dei detrattori ci sono sicuramente previsioni di perdite ingenti nel caso di una conversione totale dell’impalcatura produttiva.

Certo è che, se i livelli di inquinamento e di trascuratezza dell’ecosistema rimarranno inalterati, le conseguenze economiche saranno ben peggiori per il paese.

 

 

 

Per maggiori informazioni: https://www.foxnews.com/politics/green-new-deal-details-emerge-as-ocasio-cortez-preps-big-reveal

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.