Cronache dal 4 Marcio — 71esimo Bollettino SettimanaleTempo di lettura stimato: 1 min.

0
176

Anno domini 19 d.C. (dopo Craxi): a distanza di settantuno settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in molti a essere in spiaggia.

È in spiaggia il vicepremier Salvini in giro per il Papeete Beach con la canna da pesca. E di italiani che abboccano ce ne sono molti.

È in spiaggia Alessandro Di Battista durissimo con la Lega definita “un partito di sistema capace di camuffarsi meglio” e sicuro che gli italiani se ne accorgeranno presto. Lui potrebbe iniziare avvisando i suoi compagni di partito.

È in spiaggia Carlo Calenda irritato che il suo partito abbia raggiunto certe vette di stupidità. Credeva di avere l’esclusiva.

Ma non è in spiaggia Di Maio che invita il Carroccio a dire pubblicamente se vuole più ministri. L’intuizione non è mai stata il suo forte.

Canzone della settimana: parole, parole, parole. Il Leitmotiv più efficace per spiegare come Conte ha risposto alle richieste della von der Leyen sul nome del commissario europeo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.