Cronache dal 4 Marcio — 48esimo Bollettino SettimanaleTempo di lettura stimato: 1 min.

0
118

Anno domini 19 d.C. (dopo Craxi): a distanza di quarantotto settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in molti a voler vincere sul latte versato.

Vuole vincere sul latte versato in Sardegna Silvio Berlusconi, che ha invitato i sardi a non essere masochisti e ad andare a votare per la sua coalizione. Nulla da eccepire tranne quel trascurabile refuso del “non”.

Vuole vincere sul latte versato il candidato di sinistra Massimo Zedda, sicuro di aver trovato l’unica tattica per poter vincere: non far parlare i dirigenti Pd.

Vuole vincere sul latte versato Luigi Di Maio, esultante per i sondaggi favorevoli al candidato del centrodestra. Poi gli hanno spiegato che no, non è il capo di una corrente leghista.

Ma non vuole vincere sul latte versato Carlo Calenda, che ha minacciato Zingaretti: “se fai rientrare Emiliano me ne vado”. Mai offerta fu più allettante…

Film della settimana: Uomini che odiano le donne. Meglio noti in Italia come consiglieri leghisti

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.