Cronache dal 4 Marcio — 101esimo Bollettino SettimanaleTempo di lettura stimato: 1 min.

0
141

Anno domini 19 d.C. (dopo Craxi): a distanza di centouno settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in molti a essere in quarantena.

È in quarantena il governo dopo l’espansione del coronavirus. Ma il premier Conte non sembra troppo preoccupato: più facile sopravvivere al virus che a Matteo Renzi.

È in quarantena Alessandro Di Battista pronto a tornare dall’Iran, ma solo alle sue condizioni. Pare che gli iraniani siano pronti a una resa incondizionata pur di liberarsene.

Ma non è in quarantena Carlo Calenda sicuro che il candidato del centrodestra in Puglia Raffaele Fitto sia cento volte meglio del candidato del Pd Michele Emiliano. Complimenti, era difficile far tornare simpatico Emiliano alla sinistra pugliese.

Detto della settimana: “si stava meglio quando si stava peggio” dedicato al leader delle Sardine Mattia Santori che dichiara finita l’epoca delle piazze mentre si prepara a incontrare il premier Conte.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.