Cosa dobbiamo aspettarci questa settimana?Tempo di lettura stimato: 1 min.

0
49
  1. Viene eletto il successore di Juncker? Martedì la candidatura alla presidenza della Commissione europea di Ursula von der Leyen verrà sottoposta al voto del Parlamento. Dopo mesi di stallo, la Commissione uscente ha scartato i candidati favoriti e nominato la ministra della difesa tedesca. Per poter essere eletta, von der Leyen ha bisogno dell’appoggio di 374 parlamentari europei (50% + 1), impresa non semplice date le ultime rimostranze di alcuni gruppi parlamentari. Nel tentativo di convincere i più scettici (fra cui i Verdi che hanno negato il loro sostegno), Ursula ha promesso di investire il parlamento del potere di proporre le leggi, compito finora delegato esclusivamente alla Commissione.
  2. La Turchia processa i dissidenti interni. Giovedì sedici attivisti accusati di aver istigato le sommosse antigovernative del 2013 saranno sottoposti a processo. Il filantropo Kavala e 15 altri sono accusati di aver tentato di rovesciare il governo guidato dall’allora premier e oggi presidente Erdogan, diventato  famoso per la sua leadership autoritaria e dalle tendenze dittatoriali. Il caso é stato giudicato fasullo dalla comunità internazionale perché fondato su prove inconsistenti e sottoposto al giudizio di una corte politicizzata e non più indipendente.
  3. Salvini sotto assedio per il caso Russia. ll ministro dell’interno è accusato di aver ricevuto 65 milioni di euro dai Russi per finanziare la campagna europea della Lega. Mascherando l’accordo come un’intesa sul commercio di petrolio, il leghista e collaboratore di Salvini Savoini avrebbe in realtà trattato con gli uomini di Putin per costruire un’alleanza politica e finanziare il rally di Salvini. Mentre il Movimento Cinque Stelle e il premier Conte chiedono chiarezza, il leader leghista si rifiuta di rilasciare dichiarazioni e sostiene di non aver mai avuto nulla a che fare con le trattative. Un nuovo scandalo che potrebbe indebolire ancora la coalizione di governo e, forse, minare la fiducia degli elettori.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.