Cosa dobbiamo aspettarci questa settimana?Tempo di lettura stimato: 1 min.

0
39

1. Si intensificano le proteste in Kashmir. Il governo indiano ha revocato parte della costituzione che garantisce al Kashmir lo statuto speciale. La regione, a maggioranza musulmana, ha da tempo stretti rapporti con il Pakistan, che ha condannato l’azione del governo indiano. Nel 1947, anno dell’indipendenza indiana, il Kashmir é stato infatto conteso fra le due nazioni, ottenendo due anni dopo lo statuto speciale.

2. Il parlamento vota il decreto sicurezza bis. Il governo ha posto il voto di fiducia sul documento che completa la riforma per regolare il fenomeno migratorio tanto voluta da Matteo Salvini. Per far sí che la riforma venga approvata c’é bisogno di 161 voti; sará determinante la presenza in aula di Forza Italia e Fratelli d’Italia.

3. Tra martedí e mercoledí le mozioni contrapposte presentate da Cinquestelle, PD e Forza Italia determineranno, forse, il futuro della TAV. Nonostante secondo i sondaggi oltre il 70% dei cittadini sia favorevole alla costruzione della grande opera, i Pentastellati hanno presentato una mozione che costringerebbe il governo a riconsiderare l’impegno preso finora per il completamento della linea Torino-Lione. Immediata la risposta di PD e Forza Italia che hanno redatto due “contromozioni”, entrambe a supporto della TAV. Gettando altro fuoco sull’instabile coalizione di governo, Salvini ha affermato che un voto per la mozione Cinquestelle sarebbe un voto contro il premier Conte.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.