Cronache dal 4 Marcio — 97esimo Bollettino SettimanaleTempo di lettura stimato: 1 min.

0
85

Anno domini 19 d.C. (dopo Craxi): a distanza di novantasei settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in molti a essere in Emilia-Romagna.

È in Emilia -Romagna il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini convinto di vincere perché “con la Lega si torna al Medioevo”. E se il futuro fosse retromarcia?

È in Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni candidata del centrodestra dopo un passato nei centri sociali. La prima prova che forse certi posti non fanno bene a tutti…

È in Emilia-Romagna il vicesindaco leghista di Ferrara Naomo dopo aver minacciato i giornalisti di La7 dicendo “vi farò un culo così”. È proprio vero che la forma è garanzia di sostanza.

Ma non sono in Emilia-Romagna i candidati della Calabria e a giudicare dalla copertura mediatica non sembrerebbero neanche in Italia.

Ricerca della settimana: la dignità di Salvini dopo aver citofonato a un ragazzino chiedendogli se spacciasse.

Capodanno dell’anno: quello cinese a Wuhan, città epicentro del Coronavirus. Pare che Conte avesse già inviato i suoi migliori auguri per “un anno del dragone fantastico”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.